SONIC: dal 21 al 24 Febbraio ore 17.00

TRAMA SONIC – IL FILM Sonic, film diretto da Jeff Fowler, è incentrato sull’omonimo personaggio dei videogames, l’alieno blu dalle sembianze di un riccio con il potere della supervelocità e, inoltre, sa saltare molto in alto e usare l’energia cinetica per combattere.L’ufficiale del dipartimento di polizia di San Francisco, Tom Wachowski (James Marsden), diventato sceriffo di Green Hills, nel Montanta, si reca a San Francisco per aiutare Sonic, extraterrestre sfuggito alla cattura del governo grazie alla sua velocità, a sconfiggere uno scienziato pazzo, il Dr. Ivo Robotnik (Jim Carrey). PANORAMICA SU SONIC – IL FILM Sonic – Il film arriva nelle nostre sale dopo un processo durato ben sette anni. Era infatti il 2013 quando la Sony Pictures Entertainment ottenne dalla Sega i diritti per portare al cinema la famose mascotte della casa, una delle icone del mondo videoludico. Tre anni più tardi entrarono a far parte del progetto in pianta stabile il producer Tim Miller (anche dietro alla macchina da presa per Deadpool e Terminator: Destino oscuro) e il regista Jeff Fowler. Quest’ultimo era al suo debutto nella regia di un lungometraggio, dopo aver sfiorato l’Oscar con il corto Gopher Broke nel 2005. Miller e Fowler fanno da sempre parte dello studio di CGI ed effetti visivi Blur Studio, fondato peraltro dallo stesso Tim.Un segno premonitore delle difficoltà produttive del film si è fatto strada già però nel 2017, quando la Sony ha venduto il progetto alla Paramount, che l’ha comunque accettato senza imporre cambi in regia e produzione, collocandolo in uscita nel novembre del 2019. Già nella primavera del 2018 furono snocciolati i due grandi nomi del cast: James Marsden come recalcitrante amico umano di Sonic, e addirittura Jim Carrey in quelli del cattivissimo dr. Robotnik, con Ben Schwartz a doppiare in originale l’ultrasonico porcospino blu. Le riprese si sono svolte serenamente tra l’estate e l’autunno del 2018: tutto sembrava andare come previsto, ma la pubblicazione del trailer alla fine dell’aprile 2019 ha seminato il panico presso la Paramount, che aveva accettato il look più fotorealistico di Sonic immaginando che, a parte i fan oltranzisti, il resto del pubblico l’avrebbe accettato. Le critiche all’aspetto del protagonista nel primo trailer sono state invece pressocché unanimi, tanto da spingere all’annuncio di una completa revisione estetica del personaggio, e al conseguente slittamento del film al febbraio 2020. I ritocchi hanno aumentato di 5 milioni di dollari il budget di 90.Lo stile di Sonic – Il film, ibrido di live action e CGI, riprende quello che ha portato al successo innumerevoli prodotti per famiglie, recenti e meno recenti: Alvin Superstar, Hop, i Puffi, Peter Rabbit e per rimanere in ambito videoludico Pokémon Detective Pikachu, fino ad ora il più remunerativo adattamento videoludico mai prodotto. Non è comunque di certo la prima volta che Sonic the Hedgehog viene trasposto in animazione: si cominciò con due serie tv andate in onda tra il 1993 e il 1994, quando il fenomeno era appena scoppiato (dopo l’uscita del primo videogame nel 1991 su Sega Megadrive). Si è proseguito poi con altre tre serie fino al 2017, quando si è conclusa Sonic Boom. Nel 1996 fu realizzato inoltre un Original Animation Video in due parti, per un totale di un’ora di materiale assimilabile a un solo lungometraggio animato, a cura del mitico Studio Pierrot, quelli di L’incantevole Creamy e Naruto.

GLI ANNI PIÙ BELLI: dal 21 al 24 Febbraio – Ore 19.00 e 21.30

TRAMA GLI ANNI PIÙ BELLI Gli anni più belli, il film diretto da Gabriele Muccino, è la storia di un gruppo di quattro amici, formato da Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo (Kim Rossi Stuart) e Riccardo (Claudio Santamaria). La loro amicizia dura da ben 40 anni, esattamente dal 1980 a oggi, e ha attraversato un arco di tempo, durante il quale sono cresciuti insieme, passando dall’adolescenza all’età adulta.In gruppo hanno affrontato cose belle, come speranze e successi, e momenti brutti, dovuti a delusioni e fallimenti. Ma a questo racconto di amicizia e di amore si intreccia inevitabilmente quella che è stata la storia d’Italia e di conseguenza degli Italiani in questi ultimi decenni. Le vicende di Giulio, Gemma, Paolo e Riccardo, ambientate in epoche diverse, diventano un modo per ricordare da dove veniamo, per dire chi siamo oggi e per intuire chi saranno i nostri figli; quello che rivela è che apparteniamo tutti a un cerchio della vita nel quale le dinamiche non fanno altro che ripetersi generazione dopo generazione…

PROSSIMAMENTE: Figli

TRAMA FIGLI Figli, il film diretto da Giuseppe Bonito, racconta la storia di Nicola (Valerio Mastandrea) e Sara (Paola Cortellesi), una coppia innamorata e felice. Sposati da tempo, hanno una figlia di sei anni e una vita che scorre senza intoppi. Ma quella che era iniziata come una dolce fiaba romantica si trasforma in un vero incubo con l’arrivo di Pietro, il secondo figlio della coppia. Quella che sembrava una perfetta famiglia media inizia a mostrare i primi squilibri e i due coniugi si ritroveranno a scontrarsi con l’imprevedibile. Iniziano così a emergere vecchi rancori, insoddisfazioni che non riescono più a essere celate e ogni minimo disaccordo sembra essere motivo di litigio.Anche gli amici della coppia mostreranno l’instabilità che sembra innestare la crescita di uno o più figli, soprattutto se non si è più ventenni. L’unica salvezza sembra essere una babysitter, ma la ricerca è ardua e trovare una che faccia al caso loro sembra un’impresa titanica.Tra bimbi che piangono, lavatrici, urla e faccende domestiche accumulate, Sara e Nicola riusciranno a superare la crisi generata dalla nascita del loro secondogenito?